Terremoto, ad Amatrice si lotta per salvare i gemelli Simone e Andrea
Alle 3.36 una forte scossa di terremoto di magnitudo 6.0 è stata registrata in provincia di Rieti nel Lazio

Sono ore drammatiche ad Amatrice dove i mezzi dei vigili del fuoco e i paramedici stanno tentando di salvare dalle macerie il piccolo Simone, 6 anni, incastrato sotto il crollo di una palazzina, insieme al gemello Andrea e altre 4 persone. Le immagine trasmesse dalle televisioni sono sconvolgenti: "E' morto, è morto" gridano alcuni parenti. L'abitazione si trova proprio nel centro storico della cittadina del reatino. Alle 3.36 di questa notte si è registrata una forte scossa di terremoto di magnitudo 6.0 a 4 chilometri dalla superfice e con epicentro ad Accumoli, in provincia di Rieti nel Lazio, a pochi chilometri, equidistante, tra Norcia e Amatrice. Ci sarebbero oltre 20 morti. Ma "il numero delle vittime al momento è impossibile farlo perchè le notizie sono frammentarie e non accertate del tutto. Meglio rinviare il bilancio a più tardi", spiega Bruno Frattasi, capo del dipartimento dei vigili del fuoco.

LEGGI ANCHE 'Terremoto del 6.0 devasta Centro Italia tra province di Rieti, Ascoli e Perugia. Primo bilancio di oltre 20 morti. "Città Amatrice non c'è più"

LEGGI LA TESTIMONIANZA 'Terremoto, fotografo LaPresse salvo per miracolo: Ero ad Amatrice, è crollato tutto'

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata