Terracina, trovati in mare i corpi di madre e figlia abbracciate
Sono la moglie e la figlia dell'imprenditore di Mondragone rinvenuto senza vita il 2 maggio

Una gita in acqua finita in tragedia. Molto probabilmente per colpa del maltempo. È stato risolto il giallo nelle acque al largo di Terracina, sul litorale laziale, dove sabato mattina sono stati trovati i corpi senza vita di una donna e di una bambina. Erano abbracciate. I due cadaveri appartengono, infatti, alla compagna cubana di 31 anni, Yaime Cappe, e alla figlia di due anni di un imprenditore di supermercati di Mondragone (Caserta) Pierluigi Iacobucci, trovato morto nei giorni scorsi. La conferma è stata data dai carabinieri della cittadina campana.

I tre sarebbero partiti il primo maggio da Castel Volturno per una gita fuori porta con una moto d'acqua. Un giorno di festa da trascorrere con i cari, ma le cattive condizioni del mare pare abbiano giocato un brutto scherzo ai tre. Il cadavere dell'uomo, 36 anni, era stato recuperato nelle acque di Baia Domizia (Caserta) il  giorno dopo, in seguito alla denuncia della scomparsa da parte del fratello. Poi, sabato, in mattinata, il ritrovamento choc. Sarebbe stata la corrente a portare i due corpi fin lì.

A lanciare l'allarme è stata la guardia di finanza, che in un'attività di pattugliamento ha ritrovato i cadaveri. La donna indossava un giubbotto di salvataggio. Sono intervenute le motovedette della Capitaneria di porto di Terracina e di Gaeta. A una prima analisi si è pensato che i due corpi appartenessero a due migranti, ma questa pista è stata presto abbandonata perché non sono stati ritrovati in zona altri cadaveri né pezzi di imbarcazione. L'autorità giudiziaria ha avviato le indagini.

Intanto, l'autopsia sulle salme della giovane e della piccola farà luce sulle cause dell'incidente in mare, che è da accertare se dovuto al maltempo. I carabinieri, in ogni caso, ritengono plausibile l'ipotesi che la forza delle acque agitate dei giorni successivi al primo maggio abbia potuto trasportare i due cadaveri dalla provincia di Caserta fino al litorale di Terracina (Latina).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata