Terni, sindaco e assessore Pd agli arresti domiciliari
Indagati in un'inchiesta sugli appalti relativi alla manutenzione del verde

Il sindaco di Terni, Leopoldo Di Girolamo, e l'assessore ai Lavori pubblici della cittadina umbra si trovano da oggi pomeriggio attorno alle 14 agli arresti domiciliari. E' quanto si apprende da fonti del Comune. I due sono stati indagati nell'ambito di un'indagine di polizia e guardia di finanza sugli appalti pubblici relativi alla manutenzione del verde in città. Entrambi i politici sono esponenti del Partito Democratico.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata