Terminata l'emergenza in Piemonte, 200 evacuati a Moncalieri
40 ospitate in strutture messe a disposizione dal Comune

Si è arrestata l'ondata di maltempo che per tre giorni si è abbattuta sul Piemonte, provocando esondazioni e frane in provincia di Torino, Cuneo e Alessandria. Lo comunica la Regione Piemonte, riferendo che Arpa Piemonte mantiene ancora per oggi l'allerta gialla  per le zone alpine e prealpine (alta Valle di Susa,  Chisone,  Pellice e Po), per la Valle Tanaro, per la pianura settentrionale e quella  torinese, a causa dei rischi di residui allagamenti per il transito della piena del Po e del Tanaro e per  isolati fenomeni di smottamento.  Nelle restanti zone non risultano criticità.

Per quanto riguarda la situazione a Moncalieri, dove la rottura dell'argine destro e sinistro del torrente  Chisola ha determinato l'allagamento di aree residenziali nelle borgate Tetti Piatti, Baudana e Tagliaferro, risultano ancora evacuate  200 persone, di cui 40 ospitate in strutture messe a disposizione dal Comune di Moncalieri. Complessivamente nella provincia di Torino sono state 400 le persone evacuate. Nel resto della regione, si registrano 10 persone evacuate in provincia di Asti e 200 in provincia di Cuneo. Sono rimaste isolate  20 persone in provincia di Cuneo ed alcune persone presso il Comune di Prali, in provincia di Torino.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata