Teramo, dottoressa uccisa davanti ospedale: era vittima di stalking
La donna aveva già sporto denuncia alle forze dell'ordine. Aveva da poco finito di lavorare quando è stata accoltellata

Una dottoressa è stata accoltellata davanti all'ospedale dove lavorava a Sant'Omero, in provincia di Teramo. Da quanto si apprende, la donna, Ester Pasqualoni, sarebbe stata subito ricoverata in gravi condizioni, ma è morta poco dopo. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Alba Adriatica e gli uomini del comando provinciale di Teramo. La donna aveva da poco finito di lavorare quando è stata aggredita e pugnalata nel parcheggio dell'ospedale.

La dottoressa era vittima di stalking e aveva già sporto denuncia alle forze dell'ordine. Secondo quanto si apprende, la donna, 53 anni, viveva a Roseto degli Abruzzi, era separata dal marito e aveva due figli di 11 e 16 anni. Dalle prime ricostruzioni l'omicidio non sarebbe collegato alla sua attività professionale: la dottoressa era infatti molto apprezzata all'interno del reparto di oncologia da colleghi e pazienti. Le forze dell'ordine sono a caccia dell'assassino. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata