Tensioni a Milano, scontri polizia e manifestanti contro Renzi
Una ragazza 'No Borders' è stata ferita alla testa. Il premier partecipa all'inaugurazione della mostra 'Extreme'

La polizia e i carabinieri in tenuta antisommossa hanno caricato e manganellato un centinaio di ragazzi del centro sociale 'Lambretta' e della rete 'No Borders' che si stavano muovendo in corteo verso l'ingresso del Museo della Scienza e della Tecnologia, a Milano, dove è atteso Matteo Renzi. Una ragazza è stata ferita alla testa. Il premier alle 12 partecipa all'inaugurazione della mostra 'Extreme'. "Basta deportazioni", sono le parole dello striscione sventolato dagli attivisti.

LEGGI ANCHE Renzi: Entro l'anno bye bye Equitalia. Banche? Correntisti dormano tranquilli

Il premier Renzi è arrivato a Palazzo Marino, a Milano, accompagnato dal ministro dell'Agricoltura, Maurizio Martina, ed è stato accolto dal sindaco Giuseppe Sala che indossava la fascia tricolore. Prima di entrare in Comune, il premier si è fermato a parlare con alcuni operatori della Croce rossa italiana per un paio di minuti. In programma a Palazzo Marino un incontro di Renzi con il sindaco e la giunta. Possibili temi sul tavolo Brexit, migranti e periferie.
 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata