Tav, chiodi davanti alla casa del sindaco di Chiomonte. Chiamparino: "Intimidazioni non ci fermeranno"

Presa di mira l'abitazione di Silvano Ollivier. Sul caso indagano i carabinieri

Ventisei chiodi a quattro punte sono stati conficcati davanti al cancello dell'abitazione di Silvano Ollivier, sindaco di Chiomonte, in Valle di Susa (Torino). È lo stesso primo cittadino a essersi accorto della presenza dei chiodi mentre usciva di casa per raggiungere la manifestazione Si Tav a Torino. Ollivier ha chiamato i carabinieri che ora stanno indagando analizzando le telecamere di sorveglianza della zona, nel tentativo di risalire agli autori del gesto.

"Esprimo la mia piena solidarietà a Silvano Ollivier, sindaco di Chiomonte. Non saranno certo gli atti intimidatori a fermare la consapevolezza che sta emergendo in tutto il paese sull'importanza strategica della realizzazione della Tav", il commento del presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata