Tav, bloccato a Vercelli un Tgv diretto in Francia, forti ritardi

Milano, 16 nov. (LaPresse) - Un treno Tgv delle ferrovie francesi è stato bloccato da alcuni manifestanti No Tav, mentre era fermo alla stazione di Vercelli attorno alle 6.40. I manifestanti hanno teso un cavo d'acciaio sul binario davanti alla motrice, e poi l'hanno imbrattata. La Digos sta effettuando i rilievi del caso, la circolazione sulla linea storica Torino-Milano è ripresa su un unico binario alle 7.05 ma i ritardi sono molto forti, informa FS.

Le Fs informano che dalle ore 8:10 il traffico sulla linea Torino-Milano storica, sta progressivamente tornando alla normalità dopo i rallentamenti registrati dalle ore 6:40, a causa della presenza di manifestanti alla stazione di Vercelli. Gli effetti concreti sono: un Tgv di Sncf con rallentamento di 90 minuti, 2 Frecciabianca con rallentamento fino 30 minuti, ed 8 regionali con rallentamenti fino a 50 minuti.

Il treno è stato imbrattato con le scritte 'No Tav' e 'Tutti liberi', riferite ai 4 militanti No Tav che si trovano in carcere a Torino dal 9 dicembre 2013 con l'accusa di terrorismo. Domani nella maxi aula bunxer delle Vallette si concluderà il procedimento e la corte pronuncerà sentenza. Nei giorni scorsi, in vista di questo appuntamento, erano avvenuti altri atti di protesta da parte dei No Tav tra cui il blocco di un treno alta velocità nella stazione Ostiense a Roma. Sull'episodio di oggi indaga la Digos.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata