Taranto, carabiniere uccide sorella, cognato e padre e si spara: è grave
La tragedia è avvenuta in una strada centrale del paese, a Sava. Lite in famiglia: il militare è in fin di vita

Tragedia a Sava, in provincia di Taranto. Intorno alle 11.30, un carabiniere ha ucciso la sorella, il cognato e il padre e poi ha rivolto l'arma contro se stesso, sparandosi. A quanto riferisce il sito del 'Quotidiano di Puglia', non si conoscono ancora le cause di questo gesto disperato, nato forse da una lite in famiglia.

Il carabiniere, 53 anni, in servizio al radiomobile di Manduria, è in fin di vita. La tragedia si è consumata in una strada centrale del paese, via Giulio Cesare, nei pressi del Comune.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata