Stupri a Rimini, svolta: due minori si consegnano, preso un terzo
I due magrebini in commissariato dopo la diffusione di alcune immagini delle telecamere di sicurezza: "Siamo stati noi"

Svolta nelle indagini sul caso del doppio stupro a Rimini con 3 dei 4 presunti componenti del branco assicurati alla giustizia. A una settimana dalle violenze sessuali, avvenute nella cittadina balneare dell'Emilia Romagna, in spiaggia in un bagno di Miramare ai danni di una donna polacca sotto gli occhi del compagno, che è stato picchiato, e nei confronti di una transessuale lungo la statale, due giovani maghrebini si sono consegnati ai militari dell'Arma in una caserma dei carabinieri di Pesaro per i fatti di Rimini.

Poi è stato preso dalla squadra mobile della Polizia e dallo Sco nel pesarese un terzo presunto componente del branco dello stupro, di cui avrebbero fatto parte 4 persone, avvenuto nella notte di sabato scorso nella cittadina romagnola. Il terzo giovane sospettato è stato portato in questura a Rimini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata