Studenti in piazza contro alternanza scuola-lavoro: tensioni a Milano
Manifestazioni anche nelle piazze di Roma e di altre 40 città

Momenti di tensione a Milano nel giorno del corteo anti-razzista organizzato dal coordinamento dei collettivi studenteschi. Questa mattina, nella giornata mondiale degli studenti, i ragazzi sono scesi in piazza.

Tra le altre azioni dimostrative, un 'blitz' al McDonald's di Porta Romana, un'ora e mezza di 'occupazione' nel negozio di Zara in corso Buenos Aires e il tentativo, andato a vuoto, di entrare in stazione Centrale. Il lungo serpentone era composto da circa 500 ragazzi - secondo i dati della Questura - dietro lo striscione 'Liberi di muoverci, di restare, di lottare'. La marcia, con alcuni che indossavano tute bianche, per dire 'no' all'alternanza scuola-lavoro, ma anche per lo Ius soli e i diritti di cittadinanza. Sono stati accesi dei fumogeni rossi. I ragazzi sono partiti da largo Cairoli al grido di 'Chi non salta un fascista è' e 'Lo studente paura non ne ha'.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata