Strage Latina, Capasso fu giudicato idoneo al servizio
Luigi Capasso, il carabiniere autore della strage di Latina, di recente aveva rifiutato un sostegno psicologico offerto dall'Arma per superare la separazione. Per questo era stato obbligato a sottoporsi a una visita medica davanti a una commissione che gli aveva dato otto giorni di riposo, dichiarandolo poi idoneo al servizio. Mercoledì Capasso ha sparato alla moglie, ferendola gravemente, poi ha ucciso le figlie di 8 e 13 anni e si è tolto la vita. La moglie aveva presentato il primo esposto a settembre. In diverse occasioni si era rivolta alle forze dell'ordine, agli amici e agli assistenti sociali per chiedere aiuto contro il marito, diventato violento e ossessivo.