Strage familiare a Roma, ipotesi al vaglio omicidio-suicidio

Roma, 27 ott.(LaPresse) - La madre, di circa 40 anni, si sarebbe tolta la vita impiccandosi in bagno con una cintura, dopo aver ucciso due dei figli (un bambino e una bambina) e aver ferito gravemente la terza figlia. Sarebbe questa, in base a quanto emerge, la ricostruzione al momento più accreditata - all'esito dei rilievi finora eseguiti - per la tragedia avvenuta nel primo pomeriggio nell'appartamento di via Carlo Felice in zona San Giovanni a Roma.

Il marito della donna, attualmente ricoverato all'ospedale San Giovanni poco distante dall'abitazione, è arrivato alle 4 di questa mattina al pronto soccorso per farsi medicare una ferita all'addome attribuendone la causa a un tentativo di rapina. In realtà sarebbe stato ferito dalla moglie nel corso di una lite scoppiata poco prima.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata