Strage di Berlino, trasferiti agenti che hanno ucciso killer Isis
Dopo la sparatoria a Sesto San Giovanni erano scoppiate le polemiche per aver reso note le generalità degli agenti

Luca Scatà e Christian Movio, i due agenti di polizia del commissariato di Sesto San Giovanni, alle porta di Milano, che lo scorso 23 dicembre hanno fermato e ucciso l'attentatore di Berlino Anis Amri in piazza Primo Maggio, davanti alla stazione ferroviaria, sono stati trasferiti ad altri uffici di Polizia in altre città. La decisione è stata presa dal Viminale per precauzione. Una conferma arriva anche dal commissariato di Sesto San Giovanni. All'indomani della sparatoria in seguito alla quale era stato ucciso Amri, era scoppiata la polemica per la diffusione delle generalità dei poliziotti. La strage al mercatino di Natale di Berlino era stato rivendicato dallo Stato islamico e i fatti di Sesto San Giovanni avevano fatto temere possibili vendette.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata