Strage Brescia: Tramonte arrestato in Portogallo
La Polizia portoghese ha arrestato Maurizio Tramonte, il cui ergastolo per la strage di Piazza della Loggia a Brescia è stato confermato dalla Cassazione. Tramonte, di cui si erano perse le tracce, è stato fermato a Fatima, dove era stato segnalato dal Ros dei Carabinieri alle autorità locali. L'altro neofascista condannato al carcere a vita, Carlo Maria Maggi, gravemente malato, è stato invece raggiunto dai militari nella sua casa di Venezia. La bomba che esplose il 28 maggio 1974 in piazza della Loggia a Brescia provocò la morte di 8 persone e 102 feriti