Stasi minacciato su Facebook: sentito in aula come parte offesa
Accusata di diffamazione e minacce aggravate l'amministratrice del gruppo 'Delitto di Garlasco: chiediamo giustizia per Chiara Poggi'

Alberto Stasi, condannato a 16 anni in via definitiva per il delitto di Garlasco, ha testimoniato in Tribunale nell'ambito di un processo per diffamazione e minacce aggravate a carico di Maria Grazia Montani, amministratrice del gruppo Facebook 'Delitto di Garlasco: chiediamo giustizia per Chiara Poggi'. L'ex studente bocconiano, a quanto hanno riferito i suoi legali Fabio Giarda e Giada Boccellari, in aula ha raccontato anche di aver incontrato la signora in un parcheggio in viale Famagosta e di essersi accorto che gli venivano scattate alcune foto. Su Facebook nel gruppo sono comparse una serie di minacce contro Stasi.

"Era un testimone chiamato dall'accusa - hanno spiegato i legali - non poteva certo non presentarsi, anche perché è il nostro assistito che ha sporto querela". Si tornerà in aula il prossimo 14 febbraio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata