Staminali, famiglie davanti Montecitorio: tensioni con polizia

Roma, 15 mag. (LaPresse) - Momenti di tensione in piazza Montecitorio dove si è tenuta una manifestazione delle famiglie che hanno bambini in cura con il metodo Stamina. Alcuni manifestanti hanno cercato di oltrepassare la zona recintata presidiata dalle forze dell'ordine: spintoni e urla tra gli agenti e alcuni manifestanti. La situazione è ora tornata alla normalità. Le famiglie in piazza chiedono l'approvazione del decreto Balduzzi da parte della Camera così come licenziato dal Senato lo scorso 10 aprile: il testo prevede l'avvio della sperimentazione della cura Stamina per 18 mesi da parte del Centro nazionale trapianti. Molti i manifestanti che hanno intonato slogan contro il neo ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. Tra gli striscioni presenti in piazza si leggeva: "Sì alla vita, sì a Stamina" e "Deputati venduti alle case farmaceutiche".

"Lorenzin assassina". E' uno degli slogan intonati a piazza Montecitorio dai manifestanti. La cura Stamina è una terapia che è stata ideata dal professore Davide Vannoni per i pazienti affetti da gravi patologie tramite l'infusione di cellule staminali mesenchimali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata