Stadio Roma, Raggi: "Non so che fine farà"
Appare destinato a un lungo stop il progetto dello stadio della Roma dopo gli arresti per corruzione nell'ambito dell'inchiesta sul nuovo impianto a Tor di Valle. Ma la sindaca della Capitale resta fiduciosa: "Che fine fa lo Stadio della Roma? Non lo sappiamo. Gli atti della procedura sembrano validi. Faremo gli approfondimenti del caso. Se non ci sono irregolarità si potrà andare avanti", spiega ospite a 'Porta a Porta' Virginia Raggi che poi contrattacca: "C'è un accanimento mediatico contro di me, forse perché sono donna", dice la prima cittadina. E mentre si allunga la lista degli indagati - a ricevere un avviso di garanzia anche il sovrintendente Prosperetti - l'imprenditore Luca Parnasi, dal carcere assicura: "Mai commesso reati"