Stadio Roma, De Vito intercettato: Campidoglio? Vinceva pure Gabibbo

Roma, 20 mar. (LaPresse) - "A Roma avresti vinto pure con il Gabibbo". Così Marcello De Vito, il presidente dell'Assemblea Capitolina arrestato per corruzione a Roma, parlava con il socio, e amico fraterno, Camillo Mezzacapo nell'intercettazione ambientale raccolta il 4 febbraio scorso durante le investigazioni.

Così i due, come riportato nell'ordinanza firmata dalla gip Maria Paola Tomaselli, sottolineavano che l'avere il sindaco e il governo nazionale M5S era una "congiunzione astrale" pari solo alla cometa di Halley, occasione dunque da sfruttare.

(Segue).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata