Spedivano in Italia tonnellate di droga, arrestati a Manchester due fratelli

Firenze, 2 dic. (LaPresse) - L'Interpol e la polizia inglese hanno arrestato a Manchester, in Gran Bretagna, i due fratelli Prenga a capo di una organizzazione internazionale di trafficanti di droga. Sui due albanesi pendeva l'ordinanza di custodia cautelare in carcere (operazione 'Vacanze romane'), emessa Gip del Tribunale di Firenze su richiesta della Dia di Firenze guidata dal Procuratore della Repubblica Giuseppe Creazzo, in quanto facenti parte di un sodalizio criminale che nell'arco di due anni aveva inviato in Italia oltre due tonnellate di sostanze stupefacenti. I fratelli Prenga, in particolare, erano a capo della frangia dell'organizzazione, operante nel Regno Unito, che aveva il compito di "stoccare" la cocaina proveniente dall'Olanda, realizzare i vari doppifondi all'interno delle autovetture e reclutare gli insospettabili corrieri incaricati di distribuire lo stupefacente in tutta Europa. Il risultato odierno è il frutto della proficua sinergia tra Procura della Repubblica e Guardia di Finanza di Firenze, Eurojust, Interpol e Direzione Centrale per i servizi antidroga del ministero dell'Interno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata