Spari tribunale, nuova ipotesi: Giardiello superò metal detector

Torino, 16 mag. (LaPresse) - Nuova ricostruzione della strage in tribunale a Milano del 9 aprile scorso. Secondo quanto riferisce il Corriere della Sera, la procura di Brescia starebbe seguendo una nuova pista che contraddice la dinamica dei fatti stabilita in un primo momento. Al passaggio di Claudio Giardiello, autore della strage, dai metal detector, questi avrebbero suonato segnalando la presenza di armi. L'uomo però non sarebbe stato controllato con lo scanner manuale nonostante il metal detector si fosse illuminato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata