Sparatoria P. Chigi, moglie Preiti: Porterei mio figlio in carcere da lui

Roma , 29 apr. (LaPresse) - "Non è mai stato violento con nessuno", lo ribadisce l'ex moglie dell'attentatore, Ivana Dan, in collegamento da Predosa (in provincia di Alessandria) con 'Pomeriggio cinque' su Canale 5. Poi prosegue: "non è mai stato violento con nessuno e chiedo infinitamente scusa a tutti, soprattutto ai due carabinieri feriti e alle loro famiglie". Poi spiega: "abbiamo appreso dell'accaduto da una telefonata e subito dopo dai media. Prima ho spiegato a mio figlio cos'era successo al padre e poi gli ho fatto vedere le immagini dalla tivù perché mi chiedeva se fosse vivo." Sullo stato psicologico dell'ex marito dice: "Lo sentivo due volte l'anno, parlava direttamente con nostro figlio, noi ci sentivamo solo per questioni riguardanti il bambino. Per questo non potevo rendermi contro del suo stato emotivo. Sapevo che era dispiaciuto perché non poteva mantenere suo figlio. Sì, io potevo essere arrabbiata perché lavoro solo io e sapevo del suo problema con gioco, motivo per il quale ci siamo separati, ma niente di più". Alla domanda se andrebbe a trovarlo in carcere ha risposto: "vorrei portare mio figlio da suo padre, affinché possano parlarsi, ma non posso sostenere questo genere di spese - ha poi concluso dicendo - faccio l'operaia, non mi vergogno a dirlo perché lavoro."

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata