Sondaggio Swg: Italia nel mirino dei terroristi per 2 italiani su 3

Roma, 16 gen. (LaPresse) - Il nostro Paese è nel mirino dei terroristi per due italiani su tre. E' quanto emerge da un sondaggio realizzato dall'Istituto Swg. Nello specifico, il 65% degli intervistati ritiene che il rischio di attentati terroristici in Italia sia elevato o molto elevato. Dei restanti, il 26% sostiene che il rischio sia basso, mentre per il 3% questa eventualità è addirittura inesistente. Il 6% non si esprime.

In base ai dati raccolti dal sondaggio, più della metà degli italiani (il 55%) crede che i migranti debbano essere respinti o l'Italia rischia di diventare il crocevia del terrorismo. Il 33% è invece in disaccordo con questa affermazione, mentre il 12% non sa dare una risposta.

Secondo un sondaggio realizzato da Ixè per Agorà, invece, il 63% degli italiani crede che il nostro Paese non sia pronto a fronteggiare eventuali atti terroristici. Dei restanti, il 26% sostiene che l'Italia sia in grado di rispondere ad eventuali attacchi, mentre l'11% non si esprime. Inoltre, Il 61% degli italiani sostiene che la comunità islamica non faccia abbastanza per isolare estremisti e terroristi e solo il 16% ritiene che la comunità islamica stia assumendo una forte posizione di condanna nei confronti degli estremisti, mentre il 23% degli intervistati non si esprime.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata