Sole e nuvole, poi torna il caldo: il meteo del 10 e 11 settembre
Le previsioni del servizio dell'aeronautica militare

Le previsioni del servizio meteorologico dell'aeronautica militare per la giornata di lunedì 10 settembre in Italia.

Nord: cielo sereno o poco nuvoloso per nubi prevalentemente alte e stratiformi; nel corso della mattinata aumento della nuvolosità cumuliforme a ridosso dei rilievi alpini ed appenninici con isolati deboli rovesci o temporali pomeridiani, in successivo assorbimento serale; formazione di foschie dense al primo mattino sulle aree pianeggianti. 

Centro e Sardegna: sull'isola nubi estese e compatte in prevalenza medio alte ma con temporanei sviluppi di addensamenti cumuliformi associati a deboli rovesci o temporali sul settore centrosettentrionale; deciso miglioramento dalla serata; sulle aree peninsulari estese velature in intensificazione sulle regioni tirreniche dove si potrà avere qualche isolata pioggia specie fra basso Lazio e Abruzzo; cielo sereno dalla sera. 

Sud e Sicilia: iniziali condizioni di cielo sereno o velato con aumento delle nubi su Sicilia e Calabria meridionale dove si potranno avere locali deboli piovaschi tra tarda mattinata e pomeriggio, in successivo esaurimento; bel tempo sul restante meridione con transito di nuvolosità alta e sottile temporaneamente più consistente lungo le coste tirreniche e che comunque andrà diradandosi dalle ore serali.

Temperature: minime in rialzo su Valle d'Aosta, rilievi alpini centro occidentali, Sardegna e Sicilia settentrionale; senza variazioni di rilievo altrove; massime in lieve diminuzione sulla Sardegna centro settentrionale; in lieve rialzo su Valle d'Aosta, Piemonte, nord Lombardia, aree tirreniche e Sicilia centro settentrionale; pressochè stazionarie sul resto del Paese. Venti: da deboli a localmente moderati orientali sulla Sardegna e settentrionali sulla Puglia; deboli variabili al nord e a prevalente regime di brezza sulle restanti regioni peninsulari centro meridionali e sulla Sicilia. Mari: da mossi a localmente molto mossi mare e canale di Sardegna e lo Ionio orientale con moto ondoso in attenuazione; mosso il basso Adriatico e lo Ionio occidentale; da poco mosso a mosso lo stretto di Sicilia; quasi calmi o poco mossi gli altri mari.

Le previsioni del servizio meteorologico dell'aeronautica militare per la giornata di martedì 11 settembre in Italia.

Nord: cielo sereno o poco nuvoloso, salvo qualche nube in più attesa a ridosso dei rilievi, dove non si esclude la possibilità di sporadici piovaschi pomeridiani. 

Centro e Sardegna: scarsa nuvolosità ed ampio soleggiamento, a parte qualche isolato annuvolamento più consistente tra tarda mattinata e pomeriggio sulla Sardegna centromeridionale con locali piovaschi associati, in esaurimento dalle ore serali.

Sud e Sicilia: al primo mattino addensamenti compatti su bassa Calabria e Sicilia tirreniche, con rovesci o temporali sparsi, di debole intensità; cielo sereno o poco nuvoloso altrove. Dalla seconda parte della mattinata aumento della nuvolosità cumuliforme su Calabria meridionale e Sicilia centroccidentale, con rovesci o temporali sparsi, ed estese velature sul resto del settore. Dal pomeriggio graduale diradamento della nuvolosità cumuliforme e delle velature sulle regioni tirreniche, con in serata cielo ancora velato sulle regioni adriatiche e poco nuvoloso sul resto del settore. 

Temperature: minime in aumento su liguria, aree costiere della Toscana e sulla Sicilia, stazionarie altrove; massime in aumento sulle aree alpine centroccidentali lungo le aree costiere tirreniche peninsulari e sulle due isole maggiori, stazionarie sul resto del Paese. Venti: moderati settentrionali su Puglia salentina e Calabria ionica; deboli settentrionali al nord e tendenti a disporsi dai quadranti orientali sul resto del centro-sud. Mari: da mosso a molto mosso lo Ionio; mosso al mattino il canale di Sardegna, con tendenza a divenire molto mosso dal pomeriggio; mosso il basso Adriatico; da poco mossi a mossi il mar di Sardegna, lo stretto di Sicilia ed il medio Adriatico; poco mossi gli altri bacini. 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata