Sisma L'Aquila, Bertolaso assolto da accusa omicidio colposo
Il legale dell'ex capo della Protezione civile dichiara: "Adesso qualcuno dovrà chiedere scusa"

Guido Bertolaso è stato assolto dal Tribunale dell'Aquila dall'accusa di omicidio colposo e lesioni nel processo Grandi rischi bis perché il fatto non sussiste. Lo conferma a LaPresse l'avvocato dell'ex capo della Protezione civile, Filippo Dinacci, che aggiunge: "Adesso qualcuno dovrà chiedere scusa".

LEGGI ANCHE Sisma L'Aquila, Bertolaso: Chiedano tutti scusa alla Protezione civile

"Sono contento certo soprattutto per tutti coloro che insieme a me hanno dato l'anima per aiutare la popolazione de L'Aquila colpita da quella tragedia" afferma Bertolaso. E aggiunge: "oggi è stata scritta una pagina di verità e di giustizia".

L'accusa aveva chiesto la condanna a tre anni di reclusione per l'ex capo della Protezione civile ritenuto l'ispiratore della riunione dell'ex Commissione Grandi Rischi che si tenne a L'Aquila il 31 marzo 2009 per rassicurare i cittadini sul fronte terremoto. Cinque giorni dopo, nella notte del 6 aprile, purtroppo le scosse arrivarono, provocando 309 morti e più di 1700 feriti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata