Siena, professore universitario twitta frase pro Hitler: scoppia la polemica
Siena, professore universitario twitta frase pro Hitler: scoppia la polemica

Il docente si giustifica: "È un giudizio storico". Il rettore: "Prenderemo provvedimenti"

Un docente di Filosofia del Diritto dell'ateneo di Siena, il professor Emanuele Castrucci, finisce nella bufera per aver twittato una frase, con tanto di foto, di Adolf Hilter. "Vi hanno detto che sono stato un mostro per non farvi sapere che ho combattuto contro i veri mostri che oggi vi governano dominando il mondo", è il post con le parole del Führer che hanno scatenato polemiche.

Il professore universitario, sempre sul proprio profilo, aggiunge che "Hitler, anche se non era certamente un santo, in quel momento difendeva l'intera civiltà europea".

Dopo essere stato travolto dalle polemiche, Castrucci si è quindi difeso dalle accuse di apologia del nazismo. "Posso solo dire che mi sono limitato a esprimere un giudizio storico personale avvalendomi, al di fuori della mia attività didattica, del principio di libertà di pensiero che è tutelato costituzionalmente. Sono meravigliato da tanto interesse suscitato".

Sulla vicenda è intervenuto il rettore dell'università di Siena, Francesco Frati, "Le vergognose esternazioni del professor Castrucci offendono la sensibilità dell'intero Ateneo; ho già dato mandato agli uffici di attivare provvedimenti adeguati alla gravità del caso", si legge nella nota diffusa dall'università.

"Il rettore, personalmente e in nome e per conto dell' Università di Siena condanna con fermezza i contenuti filo-nazisti del post pubblicato su twitter. L'Ateneo che ho l'onore di rappresentare si è sempre caratterizzato per il forte impegno anti-fascista e combatte con forza tesi revisioniste neonaziste ed ogni forma discriminatoria nei confronti di qualsiasi popolo", conclude la nota.

Presa di posizione anche da parte del ministro dell'Istruzione, Lorenzo Fioramonti, che su Twitter scrive: "Questa mattina ho sentito il rettore Francesco Frati che mi ha subito comunicato la sua intenzione di prendere provvedimenti. Bene. Su queste cose non si scherza. Mai".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata