Sicurezza, bilancio 2014 Polfer: 931mila controlli e 1444 arresti

Roma, 3 gen. (LaPresse) - Bilancio di fine anno per la polizia ferroviaria. Nel corso del 2014 sono state impiegate oltre 98.170 pattuglie nelle stazioni ferroviarie e quasi 54mila a bordo dei treni. Sono stati scortati complessivamente 118.823 convogli ferroviari (con una media di circa 350 treni al giorno). Sono stati inoltre predisposti 15.975 servizi antiborseggio in abiti civili sia negli scali sia sui convogli, che hanno portato all'arresto di 1.444 persone. Complessivamente i controlli sono stati 831mila.

FURTI DI RAME CALATI DEL 20%. L'attività di contrasto ai furti di rame si è tradotta in oltre 2.821 controlli ai centri di raccolta e recupero metalli, in circa 10.462 servizi di pattugliamento delle linee ferroviarie e in 1.275 servizi di controllo su strada a veicoli sospetti. Sono state recuperate oltre 62 tonnellate del cosiddetto oro rosso di provenienza furtiva, sono state arrestate 83 persone e 307 sono state sottoposte a indagini preliminari. Complessivamente i furti di rame sono calati del 20% e la quantità di metallo rubata è inferiore del 27% rispetto all'anno precedente.

RITROVATE OLTRE 1200 PERSONE SCOMPARSE. Nel corso del 2014, la polizia ferroviaria ha rintracciato 1.227 persone scomparse di cui 940 minori. Nel primo semestre dello scorso anno 8 delle 46 vittime di investimento sono ragazzi di età inferiore ai 25 anni (circa il 18% dei casi), con un aumento del 100% rispetto allo scorso anno.

OLTRE MILLE CONTROLLI ANTIABUSIVISMO. E' proseguita anche l'azione di contrasto al fenomeno dell'abusivismo nelle principali stazioni ferroviarie con 1.090 servizi di controllo straordinario del territorio e la conseguente sanzione nei confronti di chi è stato sorpreso ad esercitare attività commerciali senza le previste autorizzazioni o, più in generale, a molestare i viaggiatori.

LE CAMPAGNE DI EDUCAZIONE. Nel 2014 sono state poi numerose le campagne di educazione alla legalità, allo scopo di sviluppare nei ragazzi la cultura della sicurezza. Sono state, ad esempio, promosse le iniziative 'Train...to be cool', 'Non calpestiamo la riga gialle. restiamo in campo' e 'Per andare avanti fai un passo indietro'.

L'estate 2014 si è caratterizzata invece per la campagna 'Stai attento! Fai la differenza', realizzata dalla polizia ferroviaria in collaborazione con le Ferrovie dello Stato italiane per richiamare l'attenzione dell'utenza ferroviaria sui comportamenti che maggiormente risultano esposti al pericolo di furti o truffe.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata