Sicurezza a rischio in comune, denunciato sindaco nel napoletano

Napoli, 23 ott. (LaPresse) - Aniello Giugliano, sindaco di San Gennaro Vesuviano, comune di 11mila abitanti in provincia di Napoli, è stato denunciato a piede libero dai carabinieri con l'accusa di aver violato le leggi di tutela dei lavoratori. A carico del primo cittadino, in qualità di responsabile del palazzo comunale, ci sono numerose ipotesi di reato, tutte legate alla gestione della sicurezza della struttura. Secondo quanto fanno sapere i carabinieri, Giugliano non avrebbe mai fatto controllare gli impianti elettrici e non avrebbe fornito a nessun dipendente le informazioni necessarie alla salute sul luogo di lavoro e alla sicurezza personale. I militari hanno anche riscontrato l'assenza, nel palazzo comunale, di uscite di sicurezza e impianti a norma. Molte poi sarebbero state le omissioni amministrative e burocratiche sempre in termini di sicurezza sui luoghi di lavoro, nonostante le numerose richieste fatte dalle forze dell'ordine nei mesi scorsi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata