Siani, Don Ciotti: " Ci ha consegnato un'eredità. Dobbiamo essere più responsabili"

A Napoli la cerimonia del 35esimo anniversario della morte del giornalista

(LaPresse) Giancarlo Siani "ci ha consegnato un'eredità" e "l'80% delle famiglie delle vittime innocenti delle violenza mafiosa sta aspettando un risposta: è un numero impressionanete di cui non si conosce la verità". Lo ha detto don Luigi Ciotti a margine della consegna da parte dell'Ordine dei Giornalisti del tesserino alla famiglia del giovane ucciso 35 anni fa dalla camorra, a Napoli. "Dobbiamo essere più vivi, più attenti e più responabili", ha conlcuso don Ciotti.