Si dimettono 2 consiglieri Ior, sequestrati conti imprenditore Proietti
Boersig e Salvatori lasciano, intanto si indaga sul fallimento della ditta 'Edil Ars'

Al termine dell'approvazione e pubblicazione del rapporto annuale dello Ior, l'stituto per le opere di religione, due membri del consiglio di sovrintendenza, Clemens Boersig e Carlo Salvatori, hanno presentato nei giorni scorsi le loro dimissioni al presidente della commissione cardinalizia di vigilanza sullo Ior. "Tale passo - viene spiegato - va compreso nel quadro delle legittime riflessioni e opinioni circa la gestione di un Istituto di natura e finalità così particolari". Novità anche a proposito del fallimento della ditta 'Edil Ars' e del procedimento a carico dell'imprenditore Angelo Proietti; il Vaticano fa sapere di aver avviato le indagini nei confronti dell'imprenditore che aveva dei conti allo Ior e che è già indagato dalla procura di Roma. Tutte le disponibilità finanziarie di Proietti nella banca vaticana sono state sequestrate. Dall'avvio delle indagini le autorità della Santa Sede e del Vaticano hanno scambiato informazioni con quelle italiane; in Vaticano è attualmente in corso un procedimento penale e si sta valutando anche l'esistenza di eventuali danni economici.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata