Sgominata la banda dei “contrabbandieri dell’aria”
(LaPresse) Cittadini nordafricani, soprattutto egiziani, in partenza per viaggi di piacere o familiari che reclutavano giovani, anche minori, facendoli diventare corrieri del contrabbando. Nascondevano sigarette nei propri bagagli, a mano o destinati alla stiva. La Guardia di Finanza ha scoperto un sodalizio criminale radicato fra le province di Milano e Novara. Arrestate 6 persone, sequestrate 2.700 stecche di sigarette. Le indagini sono partite da alcuni interventi delle Fiamme Gialle a Roma, all’aeroporto di Fiumicino. Il contrabbando di sigarette, complice crisi economica e alto costo del tabacco, sta di nuovo crescendo.