Sequestrato arsenale della 'ndrangheta nel crotonese
Blitz nel weekend da parte dei carabinieri di Crotone

Un fucile d'assalto Kalashnikov, 4 fucili tra cui una carabina da caccia grossa, 7 pistole semiautomatiche calibro 9 mm- tutte armi micidiali, nuove e con matricola abrasa - con oltre 500 cartucce di vario calibro: è questo il bilancio dell'operazione condotta nel weekend dai carabinieri del comando di Crotone e che ha portato al sequestro di un arsenale di armi della 'ndrangheta di Cutro (Crotone) - paese ove sono attive le più agguerrite ndrine della mafia calabrese. A custodire all'interno della canna fumaria della propria abitazione di campagna la micidiale  santabarbara, un insospettabile imbianchino, incensurato, di Cutro che ora si trova in stato di arresto per ricettazione, detenzione illegale di armi clandestine e da guerra, presso il carcere di Crotone a disposizione della Procura della Repubblica del luogo.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata