Sequestrato 1 milione di euro in beni e conti correnti a 2 editrici lombarde

Roma, 30 mag. (LaPresse) - I finanzieri del nucleo speciale per la Radiodiffusione e l'Editoria hanno sequestrato immobili e conti correnti per un valore di oltre 1 milione di euro, al fine di garantire il successivo recupero erariale di contributi statali illegalmente percepiti da due imprese editrici lombarde, specializzate nella pubblicazione di testate giornalistiche nel settore dell'ippica. Sono questi i risultati di un'articolata attività di indagine delle Fiamme Gialle, denominata 'Hyppo News', culminata oggi con l'esecuzione, nelle provincie di Milano, Bergamo e Vicenza, del decreto di sequestro preventivo per equivalente per oltre 1 milione di euro, emesso dal gip, su richiesta della Procura della Repubblica di Milano.

E' stato accertato dai finanzieri che le due imprese editrici avevano aggirato, anche con false attestazioni, la normativa sull'editoria, che vieta ad uno stesso soggetto di richiedere erogazioni pubbliche per più di una testata. Una delle due imprese, priva dei requisiti per accedere ai contributi, ha fraudolentemente utilizzato il titolo di un'altra testata giornalistica non più pubblicata. Con tali azioni truffaldine è stato indotto in errore il Dipartimento per l'Informazione e l'Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, quale ente erogatore dei contributi pubblici. La Procura della Repubblica di Milano sta procedendo con le Fiamme Gialle nei confronti di 3 soggetti resisi responsabili di falso ideologico e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, nonché nei confronti di una società per la conseguente responsabilità amministrativa delle persone giuridiche.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata