Sequestrati nel napoletano 52 cuccioli provenienti dall'Ungheria

Napoli, 4 gen. (LaPresse) - Nel comune di Torre Annunziata, in provincia di Napoli, i forestali del comando provinciale hanno posto sotto sequestro 52 cuccioli, d'età inferiore ai tre mesi, provenienti dall'Est Europa. I cani appartengono a diverse razze canine, non sono ancora stati svezzati e quando sono stati sequestrati erano stati scaricati poco tempo prima da un furgone proveniente dall'Ungheria dalla proprietaria di un negozio di animali e dal conducente del mezzo, già noto all'autorità giudiziaria per analoghi reati.

Verificate le condizioni generali dei cagnolini attraverso l'intervento di un medico veterinario e riscontrato come alcuni esemplari erano sprovvisti di microchip e di documentazione riguardante la provenienza e l'avvenuta esecuzione di un piano di profilassi sanitaria, gli agenti hanno posto sotto sequestro cuccioli e il furgone denunciando alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata i due trasportatori e la proprietaria del negozio.

I tre presunti responsabili sono accusati di maltrattamento di animali (cuccioli strappati anzitempo alle madri), trasporto e detenzione non compatibili con la loro natura, frode in commercio, utilizzo di falsa documentazione nonché probabile traffico illecito di animali da compagnia. Sono ancora in corso indagini sul caso mentre verranno attivate presto le procedure per l'affido dei cani.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata