Sequestrata villa da 600mila euro ad affiliato al clan dei casalesi

Caserta, 6 nov. (LaPresse) - Oggi, a Villa di Briano (Ce) la polizia di Stato ha sequestrato e confiscato, una villa del valore di circa 600mila euro nella disponibilità di Vincenzo Conte, 48 enne, alias 'naso di cane' ritenuto affiliato al can del Casalesi-fazione Schiavone. Gli uomini della divisione anticrimine della questura di Caserta hanno accertato che la villa, ristrutturata nel corso degli anni e ben arredata, pur formalmente intestata ai figli di Conte, di fatto era nella sua disponibilità. Il provvedimento di sequestro, con contestuale confisca, è stato emesso dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere - Sezione Misure di Prevenzione, a seguito di una complessa attività d' indagine patrimoniale.

La pericolosità mafiosa è emersa nell' ambito del processo 'Spartacus' e dalle dichiarazioni rese da alcuni collaboratori di giustizia oltre che dal curriculum criminale. L'uomo risulta, nell' anno 2004 e fino al 2005, iscritto nella 'lista' degli affiliati stipendiati dal clan dei casalesi - fazione Schiavone, unitamente a molti altri affiliati del clan dei Casalesi, per associazione a delinquere di stampo camorristico.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata