Sensitivo su caso Ragusa: Nel boschetto non c'è il corpo
Il boschetto era stato indicato come il luogo dove la donna sarebbe stata sepolta, in una lettera anonima, inviata ai carabinieri

 Pomeriggio 5, condotto da Barbara d'Urso, apre con il caso di Roberta Ragusa. L'inviata del programma di trova nel boschetto situato alla fine della banchina della stazione di Giuliano Terme, in provincia di Pisa, assieme al sensitivo Antony. Il boschetto era stato indicato come il luogo dove la donna sarebbe stata sepolta, in una lettera anonima, inviata ai carabinieri.

"La zona è molto vicina ma sono sempre più convinto che se gli inquirenti non vanno dove io ho indicato, non troveranno nulla. La mia non è stata una valutazione improvvisata, ho aspettato mesi prima di dire qualcosa. Arrivo sempre al campo sportivo, qui non sento nulla", ha spiegato il sensitivo.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata