Sebastiano Tusa, chi è l'archeologo e assessore morto nello schianto aereo in Etiopia

C'è anche lui tra le otto vittime italiane della tragedia dell'Ethiopian Airlines

Sebastiano Tusa era partito da Addis-Abeba per raggiungere il Kenya e partecipare a un progetto gestito dall'Unesco. Ecco chi era l'archeologo, docente e assessore italiano morto nella tragedia dell'Ethiopian Airlines.

Nato a Palermo il 2 agosto 1952, Tusa è stato il primo Soprintendente del Mare in Sicilia e dall'11 aprile scorso era assessore ai Beni Culturali della Regione. Tusa era anche professore di Paletnologia all'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Figlio d'arte (il padre Vincenzo è stato un archeologo di fama mondiale) l'assessore siciliano ha organizzato missioni archeologiche in Italia, Pakistan, Iran e Iraq. Nel 2005 ha guidato gli scavi di Mozia. All'assessorato ai beni culturali della Regione, lo studioso palermitano aveva preso il posto di Vittorio Sgarbi, che dichiara: "Resta il suo pensiero, l'intelligenza, la disponibilità ad ascoltare, la gentilezza, e tanti studi, tante ricerche sospese, tanti sospiri di conoscenza".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata