Scuolabus, proteste a Napoli: "Senza aiuti costretti ad abbandonare il servizio"

I conducenti: "Così lasciamo campo libero agli abusivi"

A Napoli esplode la protesta dei conducenti degli scuolabus autorizzati dall’amministrazione comunale, fermi dall’inizio della pandemia. Decine di lavoratori con i furgoncini hanno manifestato sul Lungomare di Napoli per chiedere sostegno economico al governo e alla Regione. “Senza aiuti siamo costretti ad abbandonare il servizio e lasciare il campo agli abusivi, alla faccia delle norme anti-Covid”, hanno detto i manifestanti.