Sciopero, scontri tra manifestanti e forze dell'ordine al Pirellone

Milano, 12 dic. (LaPresse) - Scontri tra manifestanti e forze dell'ordine questa mattina al Pirellone a Milano in occasione dello sciopero indetto da Cgil e Uil. Polizia e carabinieri in tenuta antisommossa hanno difeso la sede della Regione Lombardia dall'assedio di antagonisti e studenti che, travestiti da Babbi Natale, hanno cercato di entrare nell'edificio per consegnare al governatore Roberto Maroni dei pacchi dono simbolici. Dopo che una ventina di antagonisti travestiti da Babbo Natale ha scavalcato la cancellata del Pirellone in piazza Duca d'Aosta, di fronte alla Stazione Centrale, per consegnare a Maroni dei pacchi di Natale, simbolo del "pacco" legato ai tagli all'istruzione, la polizia e i carabinieri sono intervenuti e hanno cercato di bloccarli. Quando gli altri manifestanti hanno cercato di spingere per accerchiare le forze dell'ordine è partita la prima carica. Gli antagonisti hanno risposto con un lancio di petardi, fumogeni, bottiglie, ortaggi e uova. Gli studenti hanno cercato di avanzare e sono stati respinti con diverse cariche piuttosto intense. Alla fine le forze dell'ordine hanno lanciato dei lacrimogeni, disperdendo gli antagonisti che poco dopo hanno ripreso a muoversi in corteo verso Palazzo Lombardia. Negli scontri in piazza Duca d'Aosta 6 agenti di polizia del reparto mobile e 5 carabinieri hanno riportato contusioni. Sono anche stati lanciati 5 lacrimogeni. Anche tra i manifestanti ci sono stati diversi contusi non gravi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata