Sciopero dei medici: a rischio 40mila interventi
Martedì 12 dicembre incrociano le braccia i medici e i dirigenti sanitari per uno scipero contro il definanziamento del sistema sanitario, nella legge di bilancio, e il mancato rinnovo dei contratti. Saranno assicurate tutte le attività di emergenza e urgenza chirurgiche e di pronto soccorso. Secondo il maggiore sindacato dei medici dirigenti, l'Assomed, "la sanità chiude un giorno per non chiudere per sempre". E intanto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha fatto sapere: "Sono assolutamente a fianco dei medici italiani".