Sbarchi senza tregua, nel fine-settimana soccorsi oltre 2600 migranti

Roma, 7 lug. (LaPresse) - Sono oltre 2600 i migranti soccorsi dai mezzi interforze del dispositivo Mare Nostrum durante questo fine settimana nelle acque siciliane. Sabato 5 luglio l'elicottero della fregata Grecale della Marina militare ha avvistato un barcone in difficoltà e nella notte sono stati recuperati 261 migranti, di cui 226 uomini, 23 donne (4 incinta) e 12 minori, successivamente trasbordati sulla corvetta Chimera che li ha sbarcati a Catania ieri sera. I migranti provengono principalmente da Eritrea, Zaire, Sudan e Algeria.

Domenica la corvetta Fenice ha recuperato circa 447 migranti, tra cui una donna in travaglio al nono mese di gravidanza. E' stato necessario trasportarla in elicottero, insieme alla sua famiglia, sulla rifornitrice Etna della Marina, che ha effettuato il recupero di circa 880 migranti a bordi di 4 imbarcazioni. La corvetta Vega ha recuperato invece 230 migranti (141 uomini, 44 donne e 45 minori), trasbordati successivamente sulla motovedetta Cindia, battente bandiera Antigua e Barbuda, che li sbarcherà oggi nel porto di Pozzallo.

Oggi, lunedì 7 luglio, la corvetta Fenice, con a bordo già circa 447 migranti, ha recuperato altri 161 migranti (di cui 6 minori) e si dirige verso il porto di Trapani. La motovedetta CP 906 ha recuperato 122 migranti e si dirige anch'essa a Trapani, la rifornitrice Etna con a bordo 880 migranti ne sta recuperando altri 200 e la motovedetta CP 319 ha intercettato un'imbarcazione, all'imboccatura del porto di Lampedusa, con circa 354 migranti. Sono iniziate le operazioni di soccorso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata