Sbarchi, polizia: Escluso contagio tbc a terzi

Roma, 28 giu. (LaPresse) - "In riferimento alle notizie di stampa pubblicate oggi, secondo cui alcuni poliziotti sarebbero stati contagiati dalla tbc durante l'operazione Mare Nostrum, si precisa quanto segue: il personale della polizia di Stato, potenzialmente esposto, viene regolarmente sottoposto ai controlli medici stabiliti nel documento della Conferenza Stato Regioni del 1998 e dalle successive linee guida del Ministero della Salute". E' quanto si legge in una nota della polizia di Stato. "La positività al test di Mantoux, riscontrata in alcuni casi - spiega la nota - non è indice né di contagio né di malattia, pertanto è assolutamente escluso che i dipendenti, positivi al test, possano contagiare terzi". "Nella maggior parte dei casi tale positività può farsi risalire ad epoca precedente l'espletamento del servizio verosimilmente anche in età infantile", sottolinea la polizia. "Per l'unico caso in cui, dopo un primo esame negativo, è stata rilevata successivamente la cutipositività, sono stati effettuati, senza oneri per il personale, accertamenti clinici di secondo livello che hanno sinora escluso la presenza di una malattia in atto", conclude la nota.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata