Sbarchi, appello City Angels: Servono coperte e cibo per profughi

Milano, 19 giu. (LaPresse) - L'associazione City Angels lancia un appello per i profughi. In queste settimane a Milano ai consueti senzatetto si sono aggiunte altre centinaia di persone bisognose di assistenza, profughi siriani ed eritrei. E le scorte di cibo, vestiti, coperte e sacchi a pelo non bastano più. "Ogni notte, dalle 21 fino al mattino, i nostri volontari in basco blu sono in Stazione Centrale ad assistere le famiglie siriane; ogni sera siamo a Porta Venezia per aiutare gli eritrei; e ogni notte accogliamo un centinaio di persone, tra siriani, eritrei e clochard, nel centro d'accoglienza che il Comune ci ha messo a disposizione in viale Toscana" dice Mario Furlan, fondatore dei City Angels.

"Nel frattempo - aggiunge - dobbiamo proseguire con la nostra quotidiana attività di assistenza ai senzatetto milanesi e alle famiglie in difficoltà che si rivolgono a noi. Per questo ciò che prima ci bastava per aiutare, ora non ci basta più." E chiede ai milanesi di far pervenire nella sede dei City Angels, in via Teodosio 85, dalle 9 alle 17, tutto ciò che può servire a chi ha bisogno: coperte, vestiti (soprattutto da uomo), sacchi a pelo, cibo e bevande a lunga conservazione.

"Ce la stiamo mettendo tutta e stiamo collaborando proficuamente, Comune e volontariato; ma le richieste sono talmente tante, e il numero dei nuovi arrivi è talmente imprevedibile, che ogni giorno il numero di persone da aiutare è un'incognita", spiega Furlan.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata