Sbarchi, 979 migranti messi in salvo: un morto su un barcone

Roma, 11 apr. (LaPresse/EFE) - La Guardia costiera ha messo in salvo nella giornata di ieri nel canale di Sicilia 979 migranti provenienti dal Nordafrica su tre barconi. Su una delle imbarcazioni è stato trovato il cadavere di una persona. Alle operazioni, si legge in una nota, hanno preso parte la Marina e vari mercantili che si trovavano nella zona, a circa 33 miglia (55 chilometri) dalle coste della Libia. La Guardia costiera è stata allertata nella serata di ieri. Il primo barcone, dove i socorritori hanno rinvenuto il cadavere, è stato assistito dal pattugliatore Orione della Marina militare, che ha accolto a bordo 222 persone. Il mercantile Cape Bon ha invece aiutato un'altra nave su cui viaggiavano 235 migranti senza documenti, condotti al porto siciliano di Augusta. La Guardia costiera ha infine soccorso l'ultima imbarcazione, con 522 a bordo, e i migranti sono stati accolti da due mercantile: 93 sulla City of Hamburg e 429 sul Maersk Regensburg. Entrambe le navi si sono diretta a Porto Empedocle.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata