Sbarchi, 102 migranti soccorsi su peschereccio al largo della Calabria

Vibo Valentia, 29 lug. (LaPresse) - Ancora migranti diretti verso le coste calabresi. Un aereo del dispositivo di pattugliamento aeromarittimo dell'Agenzia Europea per la gestione della cooperazione operativa alle frontiere esterne degli Stati membri dell'Unione Europea (Frontex), coordinato dal gruppo aeronavale della guardia di finanza di Taranto, ha intercettato all'alba di domenica, a circa 170 miglia dalle coste italiane, nelle acque internazionali antistanti il litorale tra Roccella Jonica e Crotone, un peschereccio, lungo circa 17 metri, carico di migranti diretto verso le coste ioniche calabresi. Un pattugliatore ed un guardacoste della sezione operativa navale della guardia di finanza di Crotone, idonei a navigare in alto mare si sono mossi per intercettare l'imbarcazione che si stava dirigendo, a lento moto, verso le acque territoriali italiane. Quasi 24 ore dopo, alle 02.20 il peschereccio, dalla nazionalità da accertare, è stato intercettato e fermato nel mare territoriale di competenza italiana. 102 migranti sono stati trasbordati sulle unità delle fiamme gialle ed assistiti.

I migranti, tra cui 2 donne con una bambina di 4 anni e diversi minori, di presunta nazionalità siriana, in discrete condizioni di salute, saranno trasferiti presso il porto di Crotone e il peschereccio che li trasportava sarà rimorchiato nel medesimo porto e sequestrato. All'arrivo in porto, alle 9 circa, i migranti sono stati identificati e accompagnati presso il C.A.R.A. di S. Anna di Isola di Capo Rizzuto. Due persone sono state riconosciute quali presunti scafisti e proseguiranno gli accertamenti d'indagine, sulla base anche degli elementi raccolti durante tutte le fasi dell'operazione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata