Sbanda con l'auto ma simula furto per evitare l'ira del padre
E' successo a Sant'Ilario d'Enza, in provincia di Reggio Emilia

E' uscito fuoristrada con l'auto del padre andando a finire lungo un canale di via XXV Aprile della frazione Calerno del comune di Sant'Ilario d'Enza, in provincia di Reggio Emilia. Uscitone miracolosamente illeso, si è allontanato e ha deciso di simulare il furto della vettura per evitare di essere rimproverato dai propri genitori. Al comandante della stazione carabinieri di Sant'Ilario d'Enza che lo invitava a riferire esattamente i fatti come accaduti, poco convinto dalla denuncia che il ragazzo aveva formalizzato, il giovane, un 22enne di Sant'Ilario d'Enza, ha però confessato di aver simulato il furto per evitare di essere sgridato dal padre. Il giovane è stato così denunciato per simulazione del reato.

E' successo sabato scorso, quanto il giovane si è messo in auto dopo aver trascorso la notte in una discoteca di Parma. A Calerno, per evitare di finire contro un motociclo, ha sterzato improvvisamente finendo in un canale di via XXV Aprile. Per paura di essere rimproverato il giovane ha denunciato il furto ma il fatto che non ci fosse nessun segno di effrazione né di manomissione del blocco a sterzo ha insospettito i carabinieri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata