Sassari, morìa di fenicotteri: forse uccisi da proiettili

Nuoro, 14 ago. (LaPresse) - Potrebbero essere stati uccisi volontariamente i dieci fenicotteri rosa trovati morti due giorni fa nello stagno di Pilo, nel Golfo dell'Asinara (Sassari). Su un esemplare prelevato per gli esami tossicologici il veterinario della Asl di Sassari ha infatti individuato delle ferite riconducibili a un'arma da fuoco. In un primo momento si era pensato che la causa della morìa potesse essere l'abbassamento dell'acqua nello stagno, che surriscaldandosi crea le condizioni ideali per la comparsa di alghe tossiche. Ora la scoperta delle ferite apre un altro sconcertante scenario. Ogni dubbio verrà fugato dal risultato degli esami tossicologici e dall'analisi sugli altri esemplari morti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata