Sassari, brucia viva la moglie perché voleva separarsi
L'uomo, un pensionato di 69 anni, ha chiamato la polizia

Ha confessato l'omicidio l'uomo che ieri sera ha bruciato viva la moglie 64enne. E' successo a Sassari: l'uomo, un pensionato di 69 anni, intorno alle 21.30 ha chiamato la polizia per dare notizia di un omicidio. Quando gli agenti sono arrivati a casa dell'uomo, in regione Trunconi, hanno trovato la donna carbonizzata a terra nel cortile dell'abitazione. Accanto al corpo senza vita c'era il marito, che senza fare resistenza ha detto ai poliziotti di essere stato l'autore dell'omicidio. Dalla ricostruzione dei fatti, è stato accertato che i due stessero litigando e la vittima volesse chiedere la separazione. La donna è stata colpita dal marito, poi è stata cosparsa di benzina e data alle fiamme. L'uomo, interrogato in caserma durante la notte, ha confessato ed è stato portato in carcere.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata