Sassari, 63enne accoltella madre anziana e poi tenta suicidio
L'uomo avrebbe agito in preda ad un raptus omicida

Un uomo di 63 anni ha accoltellato e ucciso l'anziana madre di 91 anni e poi ha tentato di togliersi la vita. E' accaduto ieri sera ad Anela, in provincia di Sassari. Sul luogo del delitto sono intervenuti i carabinieri, allertati da una chiamata giunta in centrale verso le 19. Al loro arrivo nella casa si via Su Ferularzu hanno trovato la donna, Antonia Luigia Dettori, che giaceva nel proprio letto in una enorme chiazza di sangue. In una stanza vicina c'era suo figlio, il 63enne Pietro Mavuli, pensionato, che si era barricato dentro in evidente stato confusionale: anche l'uomo presentava vistose ferite al collo ma non versava in pericolo di vita.

I soccorsi sono stati immediati: un'autoambulanza ha trasportato l'anziana donna all'Ospedale San Francesco di Nuoro dove però, a causa delle ferite riportate, è deceduta poco dopo le 20. Dalla prima ricostruzione dei fatti, i militari hanno accertato che a causare la morte della donna era stato proprio il figlio Pietro, in preda ad un raptus omicida. I Carabinieri di Bono lo hanno dichiarato in stato di arresto e sotto la loro sorveglianza è stato trasportato d'urgenza all'ospedale di Nuoro, dove è ancora piantonato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata