Sara già aggredita dall'ex una settimana prima del delitto
Secondo la gip Paola Della Monica, il ragazzo avrebbe contattato "ripetutamente ed ossessivamente" sul cellulare la giovane

Nella notte tra il 21 ed il 22 maggio 2016, Vincenzo Paduano ha aggredito Sara Di Pietrantonio "strattonandola per un braccio per costringerla ad appartarsi con lui". E' quanto si legge nell'ordinanza di convalida del fermo del vigilantes reo confesso dell'omicidio della sua ex fidanzata. Il giovane, accusato di omicidio volontario e stalking, in quella occasione aveva "ingenerato nella vittima il timore di essere uccisa da lui", scrive il magistrato. Secondo quanto scritto dalla gip Paola Della Monica, Paduano avrebbe contattato "ripetutamente ed ossessivamente" sul cellutare la ragazza; inoltre il giovane in almeno un'altra occasione si sarebbe appostato sotto l'abitazione di Sara e sotto quella del suo nuovo ragazzo per pedinarla.
 

PADUANO A SARA: "LA PAGHERAI".  Quando Vincenzo Paduano aveva visto Sara baciare il suo nuovo ragazzo "le aveva assicurato che, in qualche modo, gliela avrebbe fatta pagare" si legge ancora nell'ordinanza di convalida del fermo al vigilantes di 27 anni reo confesso dell'omicidio della sua ex fidanzata. La notizia sarebbe stata riportata da Sara a una sua amica. Secondo quanto raccontato dalla vittima a chi era più in confidenza con lei, Paduano cercava in ogni modo di controllare la vita della giovane: "impendendo a Sara di frequentare alcuni amici - si legge nell'ordinanza della gip Paoloa Della Monica - controllando i social network, telefonando o inviando messaggi ai suoi amici per carpire notizie sugli spostamenti e sulle frequentazioni di Sara, seguendola. Alcuni amici hanno parlato anche delle preoccupazioni manifestate da Sara negli ultimi tempi, per la mancata accettazione, da parte di Vincenzo Paduano, della fine del loro rapporto". Un'amica della vittima aveva ricordato che "Sara aveva di recente cambiato la sua password di accesso a Facebook augurandosi che Vincenzo, esperto di informatica, non riuscisse ad 'azzeccare' anche quella".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata